Da qualche anno Milano è investita da massicci interventi di trasformazione urbanistica. Non solo in vista dell’Expo 2015, ma anche in virtù di ingenti investimenti immobiliari, ampie aree della città, centrali o periferiche, sono o stanno per essere completamente ridisegnate. La zona dell’ ex Fiera e il Portello, Porta Nuova, l’area di Cascina Merlata accanto al quartiere Gallaratese costituiranno in futuro le zone in cui più evidente sarà la metamorfosi in atto nella città contemporanea.

L’indagine qui presente restituisce l’impatto di questa notevole mutazione urbana su chi, in queste zone, ci vive. Entrando in luoghi in cui è possibile passare per bere un caffè, vedere una mostra o acquistare qualcosa ma anche in alcuni in cui non entreremo mai, come le abitazioni private, è possibile attraverso queste immagini vedere ciò che i cittadini vedono tutti i giorni. Immaginare come negli anni siano cambiate non solo le persone, che da quelle stesse finestre guardavano fuori, ma anche il panorama guardato.

Camminando per le vie di Milano è evidente l’importante ruolo che le nuove architetture stanno svolgendo in termini di evoluzione del paesaggio urbano ma è meno consueto vedere come tale cambiamento appaia nella cornice delle finestre dei ristoranti panoramici, negozi e abitazioni della zona.

Con l’esplorazione che segue ho voluto aprire una nuova finestra sulla Milano del futuro, che possa donare nuovi punti di vista ma anche spunti di riflessione sulle trasformazioni di un paesaggio che riguarda tutti noi.



share
online portfolio